sabato 23 febbraio 2008

pan tranvai

...da una vecchia ricetta milanese, a una vecchia ricetta de La Cucina Italiana..delizioso!

Ingredienti:

500 gr pasta di pane
50 gr burro
1 cucchiaio zucchero
100 gr uvetta


Alla pasta di pane (si acquista dal fornaio o nei grandi supermercati) unire i 50 gr di burro, morbido e a pezzetti, e lo zucchero, poi impastare.
Far rinvernire l'uvetta in acqua tiepida, asciugarla e infarinarla.
Quando l'impasto sara' ben amlgamato, unire l'uvetta.
Formare dei filoncini e lasciarli lievitare per mezz'ora, poi infarinarli e cuocerli al forno a 240 gradi per venti minuti.

domenica 17 febbraio 2008

pane a foglia

...questo pane focaccia è leggero e fragrante, è ottimo con i salumi!


Ingredienti:

400 farina bianca
1 bustina lievito secco
1 cucchiaino sale
1/2 cucchiaino zucchero
2 cucchiai di olio d'oliva
300 dl acqua tiepida


Su una spianatoia mescolare la farina, il lievito, il sale e lo zucchero. Fare una fontana e iniziare a versare l'acqua tiepida e l'olio. Iniziare a impastare e continuare per circa 10 minuti, finché l'impasto non e' divenuto elastico.
Fare una palla con l'impasto, ungerlo e metterlo in un recipiente precedentemente unto; coprirlo con un panno e lasciare riposare in un luogo chiuso (es. forno spento) finché non sara' raddoppiato di volume (circa 2 ore). Quando l'impasto sara' lievitato, toglierlo dalla terrina, impastarlo pochissimo e rimetterlo a riposare per circa 10 minuti, ricoprendolo con la terrina rovesciata.
Nel frattempo accendere il forno a 230 gradi e posizionare sul fondo una pirofila piena d'acqua. Stendere l'impasto dandogli la forma di una foglia, e fare dei solchi laterali con il coltello;prima di infornare, versare un filo d'olio, e spruzzare il pane con dell'acqua fredda.
Mettere in forno e cuocere per 20 minuti. Girare "la foglia" e far cuocere per altri 5 minuti.
Far raffreddare e servire!



lunedì 11 febbraio 2008

CROSTATA DI RISO


...una classico dolce di riso emiliano e toscano in una versione rivista da me e da...Jamie Oliver!

Ingredienti:

PER PASTAFROLLA70 gr burro
50 gr zucchero a velo
pizzico sale
125 gr farina
baccello vaniglia (vanillina)
1 uovo
poco latte


PER RIPIENO25 gr burro
1 baccello vaniglia (o bustina vanillina)
160 gr riso arborio
1 e mezzo zucchero
scorza 1 arancia non trattata
1/2 bicchier vino
500 ml latte
1 uovo grande
zucchero a velo



PER PASTAFROLLA:

Far ammorbidire il burro, poi unire lo zucchero a velo, il pizzico di sale la farina, la vanillina, la scorza del limone e il tuorlo d'ovo. Amalgamare bene il tutto (eventulamente aggiungere un filo di latte); impastare, ma non troppo, così sarà più friabile!

Imburrare una tortiera e stendere la pasta. Lasciare riposare in frigo per 1 ora. Accendere il forno a 180 gradi. Passata l'ora, infornare la pasta frolla per 12 minuti.


PER RIPIENO:

In una pentola far sciogliere il burro, incidere il baccello di vaniglia, prelevare i semi e aggiungerlo al burro. (altrimenti, unire al burro una bustina di vanillina). Dopo circa un minuto, aggiungere il riso, lo zucchero e la scorza d'arancia; alzare la fiamma e aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco.

Aggiungere un po' alla volta il latte, per circa 15/ 20 minuti. Spegnere quando il riso sarà ancora un pò al dente, e il composto piuttosto fluido. Lasciar raffreddare e aggiungere poi l'uovo sbattuto. Infine, prendere la tortiera con la pasta frolla e versarvi sopra il riso.
Rimettere in forno a 200 gradi per 20 minuti circa. Una volta fredda, spolverizzare la crostata con lo zucchero a velo.

CREPES SALATE




Ingredienti:

120 gr farina
2 uova
250 gr latte
30 gr burro
sale


Far sciogliere il burro e lasciarlo un po' raffreddare. In una terrina mettere la farina e, sempre mescolando, unire il latte, le uova, il burro e un pizzico di sale.
Lasciare riposare almeno per mezz'ora.
In una padella antiaderente far colare una cucchiaiata di impasto e farlo aderire al fondo della padella; aiutandosi con una spatola di legno, girare la crepe finchè non si ottiene la cottura desiderata.
Questo ripieno è stato fatto con un impasto condito di ricotta e spinaci; un altro con salmone affumicato e taleggio.

martedì 5 febbraio 2008

Timballo di maccheroni alla BIG NIGHT





Titolo originale: Big night
Regia: Stanley Tucci, Cambpell Scott
Anno: 1996
Nazione: USA
Interpreti: Stanley Tucci; Tony Shalhoub; Allison Janney; Isabella Rossellini, Caroline Aaron; Ian Holm; Minnie Driver

Ricetta: il timballo di maccheroni

IL CIBO COME IDENTITA’

Big Night è una pellicola melanconica, dove il cibo rappresenta l’identità stessa dei protagonisti, è lo specchio della loro anima.
La pellicola è la storia di due fratelli italiani, Primo (Tony Shalhoub) e Secondo (Stanley Tucci), che, negli anni ’50, dopo essere emigrati negli Stati Uniti alla conquista del sogno americano, gestiscono un ristorante italiano nel New Jersey, il Paradise.
La delicatezza del film sta nel saper raccontare le difficoltà di convivenza di due culture apparentemente molto simili, ma in realtà profondamente diverse, come quella statunitense e quella italiana, attraverso la metafora del cibo.
Primo è il cuoco del ristorante e vuole proporre alla clientela esclusivamente piatti italiani, non piatti “italiani per americani”, non gli spaghetti with meatballs; vuole farsi accettare per quello che è, non per quello che gli altri vorrebbero che lui fosse.
Secondo, più malleabile e più desideroso di far parte di quello che negli anni cinquanta era il favoloso e ricco mondo americano, non si scandalizza di fronte alle richieste di avere gli spaghetti di contorno al riso.
L’apice della pellicola sta senza dubbio della cena pantagruelica preparata per la big night.
Un film delicato e toccante, premiato per la sceneggiatura al Sundance Film Festival del 1996.



Timballo di maccheroni (8/10 persone)

..ricetta direttamente dalla pellicola..consigliata a chi gode di un discreto appetito!

Ingredienti:

per la pasta
750 gr farina
50 gr burro
2 cucchiai zucchero
1 presa di sale
2 tuorli
1 albume
Olio

Per il ripieno

60 gr funghi porcini secchi
400 gr trito maiale
100 gr pan grattato
1 uovo
½ cipolla
½ bicchiere scarso olio d’oliva
1 l passata di pomodoro
1 bicchiere vino bianco
Sale e pepe nero
100 gr burro
500 gr maccheroni
100 gr parmigiano grattato
120 gr prosciutto cotto a dadini
2-3 uova sode
1 albume


Mettere i funghi a bagno in acqua tiepida per 10 min.
Fare un impasto con trito di maiale, pane e parmigiano, uovo sbattuto e fare delle polpettine. Preparare la pasta frolla mischiando la farina, le due uova (tenendo un albume da parte)e acqua tiepida, aggiungere lo zucchero e il sale, un filo d’olio e il burro a pezzi.
Lavorare la pasta per un minuto, farne una palla e metterla in frigo per almeno un’ora.
Per il ripieno: far dorare la cipolla nell’olio aggiungere le polpettine e sfumare con il vino. Quando il vino sarà evaporato, prendere i funghi in ammollo, conservando l’acqua, aggiungerli e aggiungere l’acqua filtrandola con un tovagliolo di carta o carta assorbente. Versare la passata di pomodoro, sale e pepe, e alzare il fuoco. Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma e mescolare; lasciar cuocere per 30 minuti. Aggiungere 50 gr burro.
Cuocere la pasta al dente, scolare e metterla in un tegame e aggiungere 50 gr burro, il sugo di funghi , la polpette, il parmigiano, e il prosciutto cotto. Mescolare tutti gli ingredienti.
Dividere in 2 parti la pasta frolla, una leggermente più grande dell’altra, foderare una teglia a forma di timpano e versarvi la pasta precedentemente condita, aggiungere le uova soda e poi ricoprire il tutto con la pasta frolla rimanente.
Chiudere bene i bordi in modo da evitare la fuoriuscita del ripieno, fare dei buchi con la forchetta sulla parte superiore cospargendola di albume e mettere in forno a 180° per 30, 40 minuti.

la sfoglia (pasta all'uovo)



Ingredienti:

(proporzioni)
4 etti farina
4 uova
sale



Sulla spianatoia mettere la farina a fontana, salarla leggermente e rompere le uova al centro. Impastare fino a formare una palla. Lasciare riposare un'ora circa.

La pasta può poi essere lavorata tirandola col mattarello o a macchina, tagliandola nelle forme desiderate.


Un accorgimento: sarebbe meglio usare le uova "giallo pasta" che rendono la sfoglia di un colore più caldo!

tagliatelle fontina e verza



Una ricetta invernale, da gustare con un buon bicchiere di vino rosso!

Ingredienti:

400 gr tagliatelle fresche all'uovo
400 gr cuore di verze
1 porro
150 gr fontina
50 gr burro
sale pepe e aglio


Incominciamo mettendo sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Nel frattempo, tagliamo la fontina a piccoli cubetti e  laviamo le foglie di verza, le tagliamo poi a listarelle eliminando la costa centrale. Appena l'acqua bolle,  aggiungere le verze, e dopo un paio di minuti, le tagliatelle.

Nel frattempo, in una padella far soffriggere il burro con l'aglio, eliminando quest'ultimo prima che scurisca. Aggiungere il porro tagliato finemente e far colorire. Quando la pasta sarà al dente scolarla e buttarla in padella insieme alle verze; aggiungere la fontina, girare, spegnere il fuoco e lasciar riposare per qualche minuto, fin tanto che si scioglierà il formaggio.

Spolverizzare col pepe e servire!

domenica 3 febbraio 2008

cotechino in crosta


..100 gr di cotechino contengono circa 380 calorie...non è poi così grave!!!

Ingredienti:

1 cotechino da cuocere
4 foglie di verza
1 rotolo di pasta sfoglia
senape
parmiggiano grattuggiato
uovo per spennelare


Bucherellare il cotechino con uno stuzzicadenti poi avvolgerlo in carta da forno e legarlo, non troppo stretto. Immergere il cotechino in una pentola con acqua fredda e portare ad ebollizione; dal momento dell'ebollizione, cuocere per 3 ore (3 ore e mezzo a seconda della grandezza.)

Nel frattempo sbollentare per 5 minuti le foglie di verza; toglierle dall'acqua, asciugarle ed eliminare la nervatura centrale.

Finita la cottura del cotechino, toglierlo dall'acqua ed eliminare la pelle.

Stendere il rotolo di pasta sfoglia sulla carta da forno; spalmarlo con la senape; cospargerlo con il parmiggiano, stendere le foglie di verze ed infine posizionare il cotechino. Arrotolare la pasta sfoglia e spennellarla con l'uovo. Mettere in forno a 200 ° per 30 minuti circa, a metà cottura, coprire con un foglio di alluminio per evitare che la superficie si scurisca troppo.


Per gli appassionati del genere: http://www.cotechino.it/
Si è verificato un errore nel gadget